Netta sconfitta del S.Agnello che cade per 3-0 sul campo dell'Eclanese

ph Carmine Capobianco | FC Sant'Agnello
ph Carmine Capobianco | FC Sant'Agnello
- 81438 letture

Si ferma a 2 la striscia di risultati utili consecutivi del Sant’Agnello, che sul campo sterrato di Mirabella Eclano reso ancora più pesante del solito dalla pioggia copiosa abbattutasi nella giornata di ieri sulla Campania, non riesce a sfruttare gli episodi all’inizio delle ripresa che avrebbero potuto far girare la gara a favore della compagine guidata dal mister Giulio Russo. Breglia ha infatti sui piedi due grosse chance all’uscita dagli spogliatoi, quando il risultato era ancora sull’1-0 a favore di un’Eclanese molto più cinica. Il servizio al bacio di Zarrella libera l’attaccante costiero in campo aperto: il tempo di aspettare il rimbalzo giusto per aprire il piattone sul piede preferito e mancino a giro che fa la barba al palo uscendo di millimetri alla destra di Napolitano. Poco dopo l’estremo difensore irpino compie un autentico miracolo opponendosi ad una sassata dello stesso Breglia a botta sicura da distanza ravvicinata, e sliding doors irrimediabilmente chiuse con la rete di Pugliese 5 giri di lancette più tardi che taglia definitivamente le gambe ai biancazzurri costretti ad uscire a testa bassa da un impianto molto ostico dal quale non è uscita indenne neanche la capolista Agropoli.

Torna Breglia dal primo minuto, il jolly De Stefano trasloca sulla corsia destra mentre Giulio Russo conferma la coppia centrale formata da Buonomo e Palladino. Nessun cambio nella zona nevralgica del campo rispetto al match convincente contro la Battipagliese, mentre in attacco l’unico superstite è il bomber Minicone. Esordio dal primo minuto per il ’99 Zarrella dopo 54 minuti raccolti in 2 spezzoni a gara in corso contro Virtus Avellino e Audax Cervinara, mentre il classe 2000 Ciro Ferrara va ad occupare la corsia destra alta abbandonata dal primo minuto dal derby contro il San Vito Positano.

L’Eclanese passa subito al primo affondo grazie ad un filtrante di Pugliese che taglia con troppa facilità la difesa costiera da sinistra a destra, diventando un comodo assist per Tammaro pronto per il tap-in vincente sul palo lungo. La squadra di Giulio Russo risponde con ordine dopo lo svantaggio: Nocerino sfiora subito il pari dalla distanza, e poi con un’inzuccata al termine di una carambola all’interno dell’area di rigore irpina. Al 10’ Minicone mette i brividi con un destro a giro dal vertice dell’area di rigore che scheggia il palo alla sinistra di Napolitano, poi Zarrella si avventa su una seconda palla senza riuscire a calibrare bene la potenza. Al 25’ il Sant’Agnello dispone di una ghiottissima occasione su calcio piazzato: Palladino inventa, sponda di Breglia per l’efficace inserimento di Gargiulo V. che in spaccata va vicinissimo al pareggio. 2 giri di lancette più tardi l’Eclanese risponde con Della Valle lanciato a rete in posizione defilata sulla destra: Stinga va incontro chiudendo ogni spazio, con la conclusione del difensore irpino che si stampa sul palo esterno. Poco dopo Stinga è ancora provvidenziale su Della Valle, mentre Orefice approfitta di un’indecisione della difesa per battere di prima intenzione, ma chiude troppo la traiettoria e la sfera finisce sul fondo. Al 34’ Orefice mette i brividi al Sant’Agnello, mentre la sponda di Breglia per Zarrella risulta un pizzico lunga e l’azione sfuma.

All’uscita dagli spogliatoi le due ghiotte chance non concretizzate da Breglia, e dopo il secondo legno irpino centrato da Tammaro, l’Eclanese raddoppia con Pugliese che ruba il tempo a tutti su cross dalla destra di Grasso C. Gara in ghiaccio al minuto 62, quando Volzone va a segno di tacco beffando la retroguardia santanellese. Il tris è un duro colpo per il morale dei costieri, che provano a realizzare almeno il gol della bandiera con una potente punizione dalla lunga distanza di Palladino deviata in corner, ed infine con un tiro di Vanacore da posizione defilata sulla sinistra che trova soltanto i guantoni di Napolitano. In pieno recupero sciocchezza di Guardabascio, costretto ad abbandonare anzitempo la gara per aver apostrofato in maniera irriguardosa un calciatore costiero in occasione di un normale contrasto di gioco.

Eclanese-Sant'Agnello 3-0

Reti: 4’ pt Tammaro, 7’ st Pugliese, 17’ st Volzone

Eclanese (4-4-1-1) Napolitano; Della Valle (40’ pt Grasso C.), Capossela, Guardabascio, Grasso A. (3’ st Volzone); Coppola, Garzone, Caruso (37’ st Minicozzi), Orefice; Tammaro (32’ st Guerriero); Pugliese (21’ st Borrillo).A disp: Ruggiero, Nitti.All: Martino

Sant'Agnello (4-3-3) Stinga; De Stefano, Buonomo, Palladino, Breglia (10’ st Veniero); Gargiulo V. (30’ st Ferro), Serrapica, Nocerino (28’ st Vanacore); Ferrara (40’ pt Di Giulio Cesare), Zarrella, Minicone (10’ st Marino).A disp: Zurino, Cascone.All: Russo

Arbitro: Sig. Cristopher Russo della Sezione AIA di Ariano Irpino (Benevento/Leonetti)

Note: Espulso: Guardabascio (E) al 45’+1 st per comportamento irriguardoso. Ammoniti: Pugliese (E), Della Valle (E), Serrapica (S), Napolitano (E), Palladino (S), Di Giulio Cesare (S). Corner: 2-2. Recupero: 3’ pt, 6’ st.

A cura di Giovanni Minieri

La Redazione