Sant'Agnello, Serrapica: "Una vittoria col Solofra varrebbe doppio"

Foto Sant'Agnello, Serrapica
Foto Sant'Agnello, Serrapica

SANT'AGNELLO (NA). Alla vigilia della gara tra Solofra e Sant’Agnello, è intervenuto in conferenza stampa il capitano della compagine costiera Giovanni Serrapica. Autentico faro della squadra, è un elemento irrinunciabile come dimostrano i numeri che lo hanno visto partire dal primo minuto in 14 occasioni su 15 saltando solo il match interno contro la Picciola per squalifica. 3° per minutaggio complessivo alle spalle di Nocerino e Stinga, è pronto a caricarsi il gruppo sulle spalle per uscire da una situazione di classifica complessa. 

FAR BOTTINO PIENO A SOLOFRA VARREBBE DOPPIO. “Archiviata la sosta, abbiamo tantissima voglia di ripartire con il piede giusto. Anche perché subito dopo il giro di boa ci attende uno scontro diretto fondamentale in chiave salvezza. Riuscire a far bottino pieno su un campo ostico come quello di Solofra per noi varrebbe doppio. Durante la sosta alcuni ragazzi nuovi si sono uniti al gruppo, ed attraverso il duro lavoro durante le festività vanno integrandosi sempre meglio. Abbiamo svolto diversi test amichevoli che ci hanno permesso di perfezionare alcuni automatismi, ed ora è tempo di verificare questi progressi in gare ufficiali per portare a casa risultati importanti”

TANTA VOGLIA DI RIVALSA. “Il Solofra è un rivale molto ostico, che fa del proprio campo in terreno un notevole punto di forza. Sono già abituati a questo tipo di partite, e dovremo essere bravi ad adattarci subito anche perché dispongono di un gran finalizzatore come Luca Balzano che sa far male in qualsiasi momento. Non saranno ammesse sbavature, ma sono certo che limitando al minimo gli errori potremo portar via un risultato positivo. In noi c’è tanta voglia di rivalsa, ripensando alla gara di andata dove abbiamo regalato due reti dopo aver disputato un’ottima gara. Dobbiamo però guardare avanti, e lottare fino alla fine per mantenere la categoria”

ORGOGLIOSO DEI NOSTRI UNDER. “Sono molto soddisfatto degli under che compongono il nostro organico: stanno lavorando sodo fin dal primo giorno e la loro costante crescita è sotto gli occhi di tutti. Mettono sempre gli interessi della squadra al primo posto, e seguono sia i consigli del mister che i miei nella duplice veste di capitano e tecnico della formazione juniores”.

a cura di Giovanni Minieri

La Redazione