Cervinara - Nola 0-3: il baby Caruso elimina i caudini

Come un anno fa, nel primo step di un sogno svanito purtroppo sul più bello, il Cervinara trova sulla propria strada un ostacolo bianconero. Dalla Battipagliese al Nola il passo è breve, l'esito catastroficamente opposto per i biancoblu di patron Ricci.

Pronti-via e e il baby Caruso è il più lesto a fiondarsi sull pallone che vale il vantaggio locale. La reazione caudina è nei mancini di Russolillo e Befi, palla prima a lato e poi tra le braccia di Avino. E' la mezz'ora quando Ciampi incespica clamorosamente sulla sfera e apre al contropiede micidiale del Nola, concluso ancora dal Caruso per il raddoppio. Che per il Cervinara non sia giornata lo si vede nei secondi quarantacinque: Befi fallisce l'1-2 due volte a pochi due passi da Avino, prima che sia proprio il numero uno di Liquidato ad opporsi nella stessa azione a Colarusso e Russolillo; nel mezzo la botta di Furno che finisce di poco a lato. Al 66° se ne vanno le speranze locali con la terza rete di Scielzo. La truppa di Iuliano prova quantomeno ad onorare l'impegno, ma nemmeno il subentrato Saginario riesce a trovare la rete della bandiera da posizione favorevolissima. Così è Bruno l'unico a strappare qualche timido applauso con un paio d'interventi positivi nel finale.

I bruniani strappano il pass per la finale play off del gruppo B di Eccellenza con l'Agropoli, dove dalla loro avranno se non altro il fattore psicologico, considerato che appena una settimana fa i cilentani avevano più di un piede in D.

Il Tabellino.

Valentino Nigro