L'Intercampania batte la capolista Vallo. Orza:"Vittoria di carattere"

Prima Categoria
Prima Categoria

L'Intercampania supera 2-1 la capolista Vallo al termine di un match tiratissimo, che ha visto tre espulsi e dieci ammoniti. Il pareggio sarebbe stato davvero un'ingiustizia per i biancorossi, in una gara per cuori forti. Una vittoria che porta la firma dei fratelli Mazza, ma è stata la prestazione di tutta la squadra a fare la differenza, in una partita al cardiopalma, una prova superlativa da parte dei ragazzi di Ronga.

Al "Felice Squitieri" la compagine sarnese non fallisce dunque l'appuntamento con la vittoria. La partita è stata risolta a dieci minuti dalla fine dal destro magico di Domenico Mazza, che ha trasformato un calcio di punizione fischiato dall'arbitro per un fallo sullo stesso fantasista biancorosso. 

La posta in palio però era troppo importante contro la capolista del girone C. Ronga, che deve far a meno degli squalificati Lanzetta, Annunziata e D'Antonio e dell'infortunato Salzano, schiera la squadra con un prudente 5-3-2.

Ma l'avvio di gara è tutto di marca biancorossa. Al 2', sugli sviluppi di un calcio d'angolo battuto da Domenico Mazza, si avventa sulla palla il fratello Alessandro che di testa trafigge il portiere avversario: 1-0. Il Vallo reagisce con il suo bomber Sepe, ma Ingenito fa buona guardia. Al 14' si mette in moto Schettino, che sulla trequarti addomestica il pallone, serve Schiavone ma il cross in area non trova nessun compagno.

I padroni di casa giocano con cuore e grinta e intorno alla mezz'ora sfiorano il raddoppio ancora con Domenico Mazza. Al 41' è D'Amato a seminare il panico, entra in area ma il suo tiro è respinto da un difensore. Allo scadere della prima frazione di gioco gli animi si accendono e le due squadre rimangono in dieci per le espulsioni di Sepe e Manzo D. 

In avvio di ripresa l'Intercampania potrebbe portare a due le marcature ma Domenico Mazza solo davanti al portiere fallisce una clamorosa palla-gol calciando sopra la traversa. Dopo lo scampato pericolo, il Vallo approccia la seconda parte della gara con un piglio diverso. Al 10' Ingenito si supera sul tiro a botta sicura di Schettino.

Il gol è solo rimandato perché al 15' Infante (un ex) avvia l'azione servendo Schiavone che fugge sulla destra e mette in mezzo un pallone che Vitale di destro spedisce in rete:1-1. Al 18' Schettino da fuori area fa sibilare la sfera poco distante dai pali di Ingenito. Il Vallo aumenta la pressione, però è l'Intercampania - che perde per infortunio anche D'Amato - a rendersi pericolosa in contropiede con Domenico Mazza che al 35' viene atterrato ai limiti dell'area. E' lo stesso fantasista a incaricarsi della battuta con il pallone che scavalca la barriera e si insacca là dove il portiere non può arrivare: 2-1. Un gol che fa esplodere di gioia la squadra e l'attaccante biancorosso che si fa perdonare l'errore ad inizio ripresa.

La compagine sarnese potrebbe addirittura triplicare ancora con Domenico Mazza - oggi davvero scatenato - che al 40' colpisce il palo alla sinistra del portiere dopo aver saltato un nugolo di avversari. E' l'ultima azione degna di nota. L'Intercampania ritrova la vittoria e soprattutto in classifica non perde contatto con la zona playoff.

"Vittoria meritatissima - è il commento a fine gara di mister Antonino Ronga -. Ci servivano i tre punti, visti i risultati degli altri che stanno davanti a noi. Avevamo l'obbligo di vincere, dovevamo rimanere attaccati al treno dei playoff. Vincere con il Vallo non era facile, è una squadra molto fisica e tecnica".

«Abbiamo disputato una grandissima partita - ha spiegato il presidente Orza -. La squadra ha dimostrato carattere e voglia di vincere contro un avversario molto forte, ma in campo i 21 punti di differenza tra noi e loro non si sono visti".

La Redazione

Leggi altre notizie:INTERCAMPANIA