Calciomercato LIVE

Delegazione di Avellino, il presidente Ruggiero tra presente e futuro

A destra il presidente Ruggiero
A destra il presidente Ruggiero

Con le finali delle categorie Allievi (vittoria della Pro Irpinia sull'Abellinum per 1-0) e Giovanissimi (successo dell'Azzurra Grotta ai rigori sul Calcio Ok dopo il 3-3 dei tempi regolamentari), disputate al 'Fina' di Montemiletto, si è conclusa definitivamente la stagione sportiva 17/18 per la delegazione provinciale di Avellino.

A tracciarne un bilancio è il delegato irpino, Andrea Ruggiero, che parte proprio dall'ultimo atto: "Sono particolarmente soddisfatto della cornice di pubblico delle finalissime di sabato. E' stata una bellissima giornata di sport e di festa grazie all'ottimo lavoro svolto da società, calciatori e terne arbitrali". Poi, sulla stagione di Terza Categoria appena conclusa: "Siamo spiacenti per alcuni sporadici e spiacevoli episodi; la giustizia sportiva e noi delegazione abbiamo sempre garantito la regolarità dello svolgimento delle competizioni". Calo d'iscrizioni? Assolutamente nella norma, in linea con la crisi del nostro paese. Infine sul futuro: "Posso avere degli auspici per il calcio irpino, tra cui quello di apportare delle innovazioni nei campionati pulcini ed esordienti, così come sono le linee ai più alti livelli calcistici, ma sarà il CR Campania a fornire le direttive e ad indicare chi materialmente svolgerà i compiti provincia per provincia".

Valentino Nigro