Sanseverinese - Gesualdo 0-1: pasticcio locale e granata in paradiso

Sanseverinese - Gesualdo
Sanseverinese - Gesualdo

Nella prima giornata del campionato di Promozione girone C, vittoria in trasferta del Gesualdo sul campo della Sanseverinese. Gli ospiti tornavano in questa categoria dopo quattordici anni di assenza, forte era l’attesa di tutto un paese.

La squadra del presidente Famiglietti non ha tradito le attese, ha controllato la gara e, anzi, avrebbe potuto chiuderla prima se non fosse stato per qualche errore del suo centravanti Fruggiero. Ospiti in gol dopo qualche minuto: lungo lancio di Ambrosino, Tammaro anticipava il portiere in uscita, la palla finiva in rete ma il guardalinee annullava la rete; inoltre l’attaccante si infortunava e lasciava il campo ad Albino. Proprio il nuovo entrato, al 20’, calciava una punizione ma centralmente.

Al 37’, il gol vittoria: lungo lancio questa volta per Albino, il terzino avversario Manzi lo anticipava passando al portiere che , in uscita, veniva superato dalla palla che finiva in rete. Occasione per chiudere la gare per gli ospiti al 43’: Fruggiero, dopo uno scambio con Imbimbo, si presentava solo davanti alla porta ma la conclusione finiva a lato.

Nel secondo tempo, i locali attaccano facendo leva sulle forze fresche. Al 15’ esce Imbimbo entra D’Ambrosio per il Gesualdo. Al 18’ Caloia, dalla distanza, calcia alto ma cinque minuti dopo grande occasione per raddoppiare: con un triangolo, Fruggiero si presenta solo davanti al portiere, calcia, tiro respinto, sulla ribattuta Sirignano indirizza verso  la rete ma la palla , sulla linea, viene respinta da D’Auria. Un minuto dopo doppia occasione per i locali: Casaburi calcia ma il portiere respinge in angolo; dalla successiva battuta, colpo di testa di D’Auria, la palla finisce di poco a lato. I padroni di casa premono  e, al 38’, splendida rovesciata di Casaburi si oppone con una splendida parata Gubitoso e salva il risultato. Sul finire, pericolosi i locali su colpo di testa ancora di D’Auria.

Vittoria meritata del Gesualdo che ha corso il rischio di subire il pari dopo aver mancato, in tante occasioni, il raddoppio. Bene tutti per gli ospiti ma in particolar modo tutta la difesa; a centrocampo in evidenza Ambrosino ma soprattutto, l’under Caloia che, per grinta, determinazione e volontà, ha fatto benissimo.

Dal sito ufficiale del Gesualdo.

La Redazione