ACCADE OGGI. 1947: Nasce il Santiago Bernabeu

Compie oggi 71 anni uno degli stadi più importanti e famosi del mondo, il Santiago Bernabeu.

La costruzione inizia nel 1943 con il nome di Nuevo Chamartin ma il 4 gennaio 1955 prende il nome del suo storico presidente, Santiago Bernabeu, per 30 anni alla guida del club madrileno e con 628 partite viste da padrone del Real, un record.

Oggi il Bernabeu ospita 81044 posti a sedere, luogo ideale anche per finali come dimostra la scelta caduta sull’impianto di Madrid per la delicata sfida di ritorno da giocare in campo neutro per la finale di Libertadores tra Boca e River; i momenti storici sono infiniti, per noi italiani ovviamente al primo posto c’è la finale del campionato mondiale disputata l’11 luglio 1982 che ha visto gli azzurri imporsi 3 a 1 sulla Germania e laurearsi per la terza volta campioni del mondo, ben vivo nella memoria dei tifosi delle milanesi le difficoltà dell’Inter agli inizi degli anni 80 vinceva i match casalinghi per poi essere eliminato nel ritorno in Spagna dove il fattore campo si sentiva in maniera decisiva, più dolci i ricordi dei tifosi rossoneri, il Milan di Sacchi si consacrò a livello europeo con il pareggio uno a uno del match d’andata in semifinale nella coppa dei campioni del 1988/1989, il Milan dominò i novanta minuti e poi vinse facilmente ritorno e finale contro lo Steaua.

Sono 84 le partite di fila di imbattibilità del Real Madrid tra maggio 1977 e gennaio 1981, era praticamente impossibile in quel periodo violare la “casa blanca”; l’Atletico Madrid è la formazione che si è presentata più volte da avversaria, tanti gli esordi da ricordare, quello di Ronaldo (il fenomeno) con doppietta contro l’Alaves, quello di Raul, secondo marcatore della storia dopo Cristiano Ronaldo, con un gol nel derby; ora violare il “Bernabeu” non è più quasi impossibile come in passato, lo 0 a 3 subito in Champions mercoledì ne è la prova.

Marco Dho

Lo stadio madrileno
Lo stadio madrileno