La Pol.Santa Maria rimonta il S.Tommaso e riapre il campionato

Eccellenza
Eccellenza

Grinta e cuore. È una Polisportiva da strapazzo quella che batte al “Carrano” la capolista San Tommaso per 3 a 1 e balza in al secondo in classifica a due punti dalla vetta e a centottanta minuti dalla fine del campionato.

Le due squadre entrano in campo accompagnate dai giovanissimi del Settore Giovanile, sulla tribuna si leva invece la coreografia del pubblico di fede locale.

La cronaca. Lo Schiavo, al primo minuto, dal settore destro mette in mezzo per Margiotta, che di testa non trova la giusta coordinazione mettendo la palla do poco alta sulla traversa. Al sesto è invece Romano, sugli sviluppi di un calcio d'angolo, a mettere, sempre di testa, poco sopra la trasversale di Amabile. Dopo un avvio di marca cilentana arriva la prima conclusione avellinese: Carotenuto su calcio di punizione, al diciannovesimo, trova pronto sul suo palo Spicuzza. Sul ribaltamento di fronte Manzo serve Margiotta, che calcia malamente al lato.

Alla mezzora, su corner, la palla ballonzola pericolosamente nell'area difesa da Spicuzza. La Polisportiva, vista la difesa non posizionata perfettamente, cerca di sfruttare lo spazio concesso dal San Tommaso, ma Margiotta alza di poco, senza riuscire a dare forza alla sua frustata.

Il San Tommaso, col passare dei minuti, prende le dovute contromisure sugli avversari senza trovare sbocchi per impensierire la retroguardia giallorossa: al quarantadue di gioco Sollazzo, infatti, è costretto a sparare alle stelle. L'ultima emozione del primo tempo vede Manzo cercare la via della rete, ma il suo mancino rimpalla sulle gambe dii Margiotta prima di spegnersi oltre la linea di fondo.

Nella ripresa, al primo affondo la Polisportiva potrebbe passare con un sicuro di Fiorillo, ma l’arbitro aveva già fischiato nell’area irpina. Al primo affondo dei secondi quarantacinque di gioco, il San Tommaso passa: su calcio d'angolo di Carotenuto Avallone batte Spicuzza, portando avanti gli irpini. Al decimo Amabile controlla bene sulla frustata di Margiotta, centrale. Al tredicesimo Manzo fa la barba al palo dai venticinque metri, cercando di beffare Amabile sul suo palo.

Al ventesimo, Margiotta in acrobazia manda la palla tra le braccia di Amabile, che abbranca facilmente la sfera. Al ventisettesimo contatto dubbio nell'area irpina, Manzo cade nei sedici metri del San Tommaso, ma il direttore di gara Santarossa lascia correre. Alla mezzora la Polisportiva pareggia: Manzo riceve da Romano e batte di sinistro Amabile, incolpevole nell'occasione. Al settantottesimo Margiotta sfiora il sorpasso, la conclusione del bomber cilentano viene deviato in corner.

Sul seguente calcio piazzato Itri fa impazzire il Carrano, il difensore centrale sigla la sua prima rete in stagione. La Polisportiva sulle ali dell'entusiasmo sempre con Itri sfiora il tris a otto dalla fine, la palla termina però alta.

Al novantesimo arriva il tris giallorosso su rigore: Margiotta concretizza dagli undici metri, come successo due volte una settimana fa, siglando il tre ad uno conclusivo, che manda in visibilio i tifosi cilentani accorsi allo stadio Carrano.

TABELLINO

Polisportiva Santa Maria 1932: Spicuzza, Lo Schiavo (Pastore 84'), Fiorilllo De Sio, Fariello, Itri, Fernando, Petrillo ( 68' Altieri), Margiotta, Manzo P (Morena 84')ù. ,Romano. A disp: Grieco, Trabelsi, N.Manzo, Di Gregorio, Sangare, Pastore, Morena, Silo, Altieri All. Pirozzi.

San Tommaso: Amabile, Notaro ( 67' Zollo), Forino, Cucciniello (Arzeo 67') , D'Amora, Avallone, Massaro, Di Ruocco, Trimarco, Carotenuto, Solazzo (Samake 67'). A disp: D'Agostino, Tizio, Ligurori F., Zollo, Fiumarella, Sabatino, Samake, Liguori S., Arzeo. All.Messina

Arbitro Santarossa di Pordenone (Marletta-Ianniello)

Reti: Avallone 51', Manzo 75', Itri 80', Margiotta rig. 90'

Note: Ammoniti Fiorillo, Forino, Petrillo. Manzo P., Fariello. Spettatori : 650 circa.

L’UFFICIO COMUNICAZIONE

La Redazione