Avellino devastante, Foggia non pervenuto: 4-0 al "Partenio" - I AM CALCIO AVELLINO

Avellino devastante, Foggia non pervenuto: 4-0 al "Partenio"

L'Avellino stende il Foggia 4-0
L'Avellino stende il Foggia 4-0
FoggiaSerie C Girone C

Un Avellino cinico e spietato annienta il Foggia. Nel match valevole per la 25a giornata del girone C del campionato di Lega Pro, i biancoverdi hanno inflitto un sonoro 4-0 ai rossoneri grazie alla doppietta di Fella e alle reti di Maniero e De Francesco

CRONACA - 3-5-2 per entrambi gli allenatori: Braglia si affida all'artiglieria pesante davanti della coppia Fella-Maniero, Marchionni risponde con Curcio a supporto di Dell'Agnello. In porta tra i rossoneri c'è il giovane Di Stasio che sostituisce lo squalificato Fumagalli.

Il match è frizzante sin dalle prime battute e si sblocca dopo soli 11 minuti: Di Stasio salva sulla zuccata di Maniero mandando il pallone sulla traversa, la difesa rossonera rinvia come può, l’azione che prosegue con Carriero che raccoglie e prova la conclusione dal limite, trovando sulla traiettoria la zampata di Fella che trafigge l'incolpevole portiere rossonero. Il Foggia non ci sta e reagisce subito: cross dalla sinistra di Di Jenno verso Kalombo che pressa Tito, costringendolo ad una pericolosa deviazione salvata sulla linea di porta da Forte. L'Avellino però ha più fame e al 18' raddoppia: Vitale perde palla sulla trequarti sul pressing di Maniero che recupera il pallone e indirizza verso la porta un tiro non irresistibile che Di Stasio, anziché respingere con i pugni, prova a bloccare a mano aperta, mancando il controllo della sfera e concedendo il raddoppio ai padroni di casa. Passano 15 minuti e l'Avellino va vicinissimo al tris: Tito pennella perfettamente per Fella al centro dell'area, ma il colpo di testa del bomber biancoverde termina incredibilmente a lato da posizione favorevolissima. L'ultimo squillo della prima frazione è affidato ancora a Fella: conclusione dalla distanza, palla fuori di poco. 

La ripresa si apre con due cambi nel Foggia: fuori Salvi e Vitale, dentro Garofalo e Rocca. Ma dopo soli 120 secondi, l'Avellino fa tris: Tito telecomanda ancora un cross perfetto da piazzato per la testa di Fella che questa volta non fallisce e fa doppietta. Foggia stordito, Marchionni prova la carta Nivokazi per Dell'Agnello, Braglia replica con un tris di cambi che vede Rizzo, Bernardotto e Santaniello subentrare ad Adamo, Maniero e Fella. Minuto 73', l'Avellino fa poker: sugli sviluppi di un corner, la palla termina sui piedi di De Francesco che carica ed esplode un gran mancino dai 20 metri che si insacca alle spalle di Di Stasio. Gol che di fatto chiude il match, visto fino allo scadere dei tre di recupero concessi dal direttore di gara accade ben poco. 

Avellino che sale a quota 47 punti e centra il nono risultato utile consecutivo. Foggia che invece colleziona il secondo ko consecutivo dopo quello interno contro il Catanzaro. 

IL TABELLINO DEL MATCH

LA CLASSIFICA AGGIORNATA

Francesco Beccia

Leggi altre notizie:FOGGIA AVELLINO Serie C Girone C