Città di Avellino: "Proviamo a fare qualcosa di normale" - I AM CALCIO AVELLINO

Città di Avellino: "Proviamo a fare qualcosa di normale"

Il Città di Avellino riprende
Il Città di Avellino riprende
AvellinoEccellenza

Abbiamo deciso di ripartire, abbiamo deciso di provare a fare qualcosa di normale in questo periodo che di normale non ha quasi nulla.

Sicuramente si tratta di una decisione difficile, senza dubbio anomala, ma in ogni caso ponderata. Per una società che ad inizio stagione puntava alla salvezza sarebbe stato più semplice tirare i remi in barca, anche per ovvie dinamiche di bilancio che, per quanto secondarie rispetto alla salute, ricoprono comunque la loro importanza.

La decisione di ripartire è stata condivisa con il nostro gruppo, che mettiamo sempre davanti a tutto e tutti. Abbiamo coinvolto nella decisione gli atleti e gli addetti ai lavori che, altrimenti, avrebbero solo subìto la conseguenza delle nostre scelte. Abbiamo ascoltato tutti ed abbiamo scelto in democrazia, in modo paritetico, lasciando campo libero ad ogni singolo atleta, tecnico, dirigente o collaboratore per prendere decisioni riguardanti la salute propria e, indirettamente, dei propri cari.

Infine abbiamo considerato che anche un piccolo rimborso può servire per aiutare una famiglia, soprattutto in un periodo duro come questo.Ad inizio anno, quando ci siamo iscritti, l’abbiamo fatto con convinzione e con la consapevolezza che si sarebbe potuto bloccare tutto: ora, con coerenza, portiamo avanti quella scelta. Per noi il calcio è passione ed i principi di aggregazione cui ci ispiriamo, prevedono la condivisione. Ripartiamo oggi con la convinzione di gettare basi solide per il nostro domani.

Ufficio stampa Città di Avellino.

Valentino Nigro